Vitamina - K.

Ricco di proteine

Pelle e cappotto
Benefici

Radicato nel nostro amore per i cani

Vogliamo solo il meglio per i nostri cani, ecco perché tutte le decisioni che prendiamo sono supportate dalla scienza.

Approvato e certificato

Omni è nutrizionalmente completo

Quindi contiene tutte le proteine, i grassi, le vitamine e i minerali per i cani per vivere una lunga vita sana felice

In Omni, testiamo abitualmente la nostra deliziosa gamma completa presso l'Università di Nottingham per assicurarci che soddisfi o supera le linee guida FEDIAF (European Pet Food Industry Federation) per contenere tutto ciò di cui un cane ha bisogno per prosperare.

Omni è realizzato in una formula fissa

Ogni nuovo lotto del nostro cibo è realizzato con gli stessi ingredienti

Il che non solo lo rende una scelta eccellente per i cani con Tums e allergie sensibili, ma evita le carenze nutrizionali che possono derivare da uno scambio di ingredienti dentro e fuori a seconda del loro prezzo all'ingrosso.

Omni è minimamente elaborato

Tutti i nostri ingredienti premium sono miscelati e cotti a vapore a temperature normali per mantenere la loro vitalità

Piuttosto che usare gli avanzi indesiderati e le sostanze chimiche irriconoscibili per produrre il nostro cibo, abbiamo sottolineato un punto per essere etichetta completamente pulita: tutto nelle nostre ricette è abbastanza delizioso per gli umani da voler mangiare!

I cani adorano il nostro cibo

Abbiamo fatto una prova del gusto con oltre 250 genitori di cani nel Regno Unito che hanno alimentato molti cibi popolari a base di carne e il 91% ci ha detto che i loro cani "Love Omni" e la maggioranza ci hanno detto che i loro cani preferivano omni al cibo a base di carne che stavano alimentando in precedenza

Omni è supportato dalla scienza e dalla ricerca

Omni è il primo cibo per cani a base vegetale nel Regno Unito ad avere una ricerca peer-reviewed pubblicata che mostra benefici per la salute segnalati da Guardian per i cani che seguono le nostre diete. Questi includono miglioramenti osservati nella consistenza delle feci, nella condizione di cappotto della pelle e dei capelli e persino riduzioni dell'ansia e del comportamento aggressivo59

Un recente studio, basato sui dati raccolti da guardiani dei cani, ha scoperto che le diete vegane possono essere "le più sane e meno pericolose" per i cani54, 55Le diete a base di impianti supportano anche i cani sotto elevato stress fisico, come le popolazioni di cani da corsa in slitta7.

I cani sono onnivori

Cani adattati per diventare onnivori molti anni fa2 e avere tutti i tratti distintivi di un onnivoro come la produzione di amilasi salivare61, alti livelli di glucocinasi62 e con papille gustative di tipo D63

I cani hanno anche mostrato un'eccellente capacità di digerire le proteine ​​vegetali in molti studi diversi35, 64-69

Sapevi che un cane di dimensioni medie è responsabile di 770 kg di CO2 all'anno?

Possedere un cane di medie dimensioni ha l'impatto in carbonio equivalente della guida di un SUV Land Cruiser nel corso di un anno. Questa è una grande impronta di carbonio e la maggior parte di questo impatto proviene dalla carne nella loro dieta

Si stima che gli alimenti per animali domestici siano responsabili per un quarto degli impatti ambientali della produzione di carne53.

Si pensa che il consumo di carne da parte dei nostri animali domestici contribuisca a 64 milioni di tonnellate di emissioni C02 all'anno

Questo è l'impatto ambientale equivalente di 13,6 milioni di auto53,56

Il nostro cibo formulato veterinario è alimentato a piante e senza carne rendendolo l'opzione migliore per i nostri animali domestici e per il pianeta che amiamo.

Sustainable & Attainable

92%

less land

61%

less water

85%

less greenhouse
gases

0%

No antibiotics

Se gli animali domestici diventassero a base vegetale, circa 1 miliardo di animali potrebbero essere salvati dal massacro all'anno

Le risorse utilizzate per creare alimenti per animali domestici a base di carne potrebbero essere deviate per alimentare l'intera popolazione umana sia della Nuova Zelanda che dell'Irlanda!57

Preparano cibo che emette meno in carbonio

Gli alimenti per animali domestici asciutti e a base di crocchette sono fino a 7 volte meno emettiti di carbonio rispetto alle diete cucinate a casa bagnate o fresche

Le proteine ​​a base animale come il manzo e il pollo sono state individuate Tra gli ingredienti più emessi dal carbonio58.

Incontra il nostro team di esperti, scienziati e veterinari

Billy

Troverai spesso Billy che gestisce le nostre consulenze veterinarie online disponibili per gli abbonati e rispondono a qualsiasi domanda tu possa avere!

“Ero attratto dal mondo veterinario attraverso il mio amore per gli animali e la scienza. Ho sempre avuto molti tipi di animali domestici e mi sento molto fortunato ad essere in grado di aiutare gli animali nella mia vita quotidiana. Attualmente ho un cane di salvataggio chiamato Ro, che è il cane più umano che abbia mai incontrato. "

Tipo

Come uno dei co-fondatori di Omni, troverai un ragazzo che fa ogni sorta di cose coinvolte nella gestione quotidiana della nostra piccola impresa.

"Sono stato un po 'ossessionato da cani da quando ero un bambino! I cani portano così tanta gioia nella nostra vita e dedicando così la mia carriera ad aiutarli a godersi una vita più sana e più lunga ha sempre sentito una vestibilità naturale. Ho un labrador nero Chiamato Bondie, sono orgoglioso di dire che ha prosperato su Omni - e ha appena compiuto 15 anni! Era lui a ottenere un cancro alla bocca a 4 anni che mi ha fatto davvero interrogare se c'era un modo migliore per nutrire i cani, e quindi Il mio viaggio con Omni è iniziato. "

Miteki

Troverai spesso Miteki inventato con tutti i tipi di idee di contenuti creativi e rispondendo a qualsiasi domanda tu possa avere!

“Sono diventato un veterinario per il mio amore per gli animali. Sin da quando ero giovane, ho amato l'idea di trascorrere la mia giornata circondata da animali. Un ulteriore vantaggio è che posso davvero aiutare a rendere le loro vite più felici e più divertenti. Ho un gatto di salvataggio chiamato Teeny Weeny, mi sento come se avessi vinto la lotteria del gatto. "

Shiv

Come uno dei co-fondatori di Omni, troverai Shiv che lavora duramente su tutti i tipi di cose per diffondere la parola centrale!

"Essendo rimasto scioccato nell'apprendere come viene fatto il cibo tradizionale per animali domestici a base di carne dopo aver trascorso del tempo in alcuni dei principali produttori, ero determinato a migliorare lo standard per i cani una volta che avevo il mio cucciolo di Cockapoo, Leo. Un'area di cui sono specificamente orgoglioso È che stiamo giocando un ruolo attivo nel trovare soluzioni climatiche di grande impatto attraverso il nostro cibo ".

Mike

Come uno dei nostri consulenti, troverai Mike, uno specialista nella nutrizione clinica per piccoli animali, dandoci i suoi consigli e le sue competenze tecniche su una serie di cose.

Sophie

Troverai spesso Sophie che crea interessanti informazioni veterinarie e rispondono a qualsiasi domanda tu possa avere!

“Ho sempre amato gli animali e infilato i miei genitori per avere tutti i tipi di animali domestici. Ero assolutamente ossessionato dal nostro cane di famiglia e mi preoccupavo molto di lei quando non stava bene, ma si sentiva così rassicurata e sicura da quanto fosse gentile il veterinario che si occupava di lei. Quell'esperienza mi ha ispirato ad aiutare a prendermi cura degli animali domestici degli altri. Ho un più grande (e più forte) della vita Griffon Fauve de Bretagne che è il cane più felice e più bello che conosco. "

Iscriviti per risparmiare fino al 30% e sbloccare incredibili vantaggi

Sconto a vita del 10% su tutti gli acquisti successivi

Consulenze veterinarie online mensili gratuite in un ambiente rilassato

Consegne pre-programmate: non rimanere mai più senza cibo per cani

FAQ

I cani non hanno bisogno di carne?

Molte persone pensano che i cani richiedano carne nella loro dieta, ma ci sono prove scientifiche per dimostrare che i cani prosperano sulle diete a base vegetale (7, 11, 31, 54). In effetti alcuni dei cani viventi più lunghi registrati sono stati alimentati interamente a base vegetale, come il detentore del record mondiale di Guinness Bramble, che ha vissuto fino all'età di 25 anni (16, 17). In uno studio riportato dal veterinario di fama mondiale e professore di benessere degli animali presso l'Università di Winchester Dr. Andrew Knight, è stato riferito che l'aspettativa di vita mediana dei cani a base vegetale ha quasi 13 anni (11), che è al di sopra della media (32 ) E in alcune parti del mondo come l'India e i cani dello Sri-Lanka hanno anche prosperato per le diete a base vegetale per generazioni (18).

Inoltre, un recente studio tra pari rivisto che monitorava migliaia di cani che mangiavano varie diete hanno scoperto che quelli su diete vegane vivevano fino a 18 mesi in più rispetto a quelle che mangiavano diete convenzionali a base di carne (54). Un altro gruppo di ricerca ha scoperto che i cani che mangiavano diete vegane richiedevano un minor numero di farmaci a vita e dovevano visitare il veterinario meno frequentemente per problemi di salute (55). Ora ci sono anche dati per dimostrare che i cani a base vegetale sperimentano benefici per la salute che le loro controparti che mangiano carne non fanno, come i miglioramenti della salute intestinale, la risoluzione delle lamentele della pelle e la riduzione di comportamenti ansiosi come l'aggressività (59). Uno studio ha anche dimostrato che i cani che soffrono di carenza di vitamina D dopo essere stati nutriti con una varietà di diete popolari a base di carne hanno visto una risoluzione della loro carenza dopo essere passati a una dieta alimentare a secco vegano formulato (72). Il messaggio da portare a casa è che i cani non richiedono carne, hanno bisogno di proteine ​​ma anche questo può provenire da deliziose fonti a base vegetale (4, 5, 6, 31).

Ma i cani non sono carnivori?

I cani sono in realtà onnivori nutrizionali, come dimostrato da uno studio scientifico robusto pubblicato sul rivisto rivista, Nature (1,2) in cui è stato dimostrato che hanno 30 copie del gene AMY2B responsabile della digerire gli alimenti a base vegetale.

Si sono anche evoluti intestini relativamente lunghi (21) (quasi quanto umani) e superfici relativamente piatte sui loro molari (22, 31) che usano per digerire e masticare una gamma di alimenti. I cani hanno anche altri tratti distintivi di un onnivoro come la produzione di amilasi salivare (61), alti livelli di glucocinasi (62) e con papille gustative di tipo D (63).

L'idea sbagliata comune secondo cui i cani sono carnivori probabilmente derivano dal fatto che sono classificati nell'ordine carnivora, ma lo sono anche molte altre specie come orsi, puzzole, corpoli che sono onnivori e persino il panda gigante che prospera con una dieta a base vegetale ( 20).

La proteina vegetale è digeribile ai cani?

Assolutamente sì, gli studi che hanno esaminato la quantità di proteine ​​che possono assorbire da cibi a base di piante e a base di funghi come la soia e il lievito hanno dimostrato oltre il 75% di digeribilità che è alla pari con cibi a base di carne (23, 24, 25, 34, 35, 64-69). Entrambe queste fonti proteiche contengono anche tutti e 10 gli aminoacidi essenziali (36, 37) che i cani devono prosperare.

Non c'è troppa fibra negli alimenti a base vegetale?

La quantità media di fibre in una dieta commerciale per alimenti per cani è compresa tra il 2-4%. La ricetta a potenza vegetale di Omni ha un contenuto di fibre del 3% che è alla pari con diete a base di carne. Nelle nostre prove di prova del gusto con oltre 200 Guardiani dei cani, il 100% dei partecipanti ha riferito che la coerenza delle feci del loro cane era o "normale" o "perfetta" e non c'erano segnalazioni di sconvolgimenti digestivi*. Inoltre, le recenti ricerche recensite tra pari che sono state pubblicate in una rivista scientifica hanno mostrato che su 100 cani che mangiavano la dieta omni fino a un anno, il 90% con feci acquose ha visto un miglioramento dopo essere passato da una dieta a base di carne a Omni e l'86% dei cani con feci morbide sono diventati più fermi/normali dopo essere passati a Omni (59).

Posso mescolare Omni con altre diete a base di carne?

Siamo orgogliosi che le nostre ricette siano nutrizionalmente complete e quindi includono tutto ciò che il tuo cane ha bisogno per prosperare. Ciò significa che Omni può essere alimentato come unica razione. Per coloro che non sono abbastanza pronti per andare completamente a base di piante, supportiamo anche pienamente un "approccio flessitario" come pranzi senza carne o usando Omni come mixer. Ogni piccolo aiuta a portare alcuni dei benefici per la salute e l'ambiente della potenza vegetale ai tempi dei pasti.

Il cibo a base vegetale può fornire gli acidi grassi essenziali di cui i cani hanno bisogno?

Tutti i grassi e gli oli essenziali di cui i cani hanno bisogno, tra cui gli omegas 3 e 6 si trovano in una varietà di cibi a base di carne e vegetale (28, 31). La ricetta di Omni è ricca di fonti a base vegetale di questi nutrienti, quindi fornisce gli acidi grassi essenziali necessari per prosperare.

Sento molto sull'alimentazione di carne cruda, non è meglio?

Nutrire carne cruda ai cani è diventata una tendenza molto popolare negli ultimi anni, ma la maggior parte dei veterinari avvertirà da questa pratica. Questo perché il processo di cottura è vitale per aiutare a uccidere batteri pericolosi come E coli, Salmonella e Campylobacter (9) e vari parassiti che hanno reso necessari diversi richiami di cibo dal mercato e causato gravi malattie e persino la morte nei cani e nei loro proprietari (i loro proprietari (i loro proprietari (i loro proprietari (i loro proprietari (i loro proprietari (i loro proprietari ( 40, 41 e 42). Un documento scientifico pubblicato ha analizzato casualmente vari marchi di alimenti per cani grezzi nel Regno Unito, i risultati hanno mostrato tassi allarmanti di contaminazione con Salmonella e altri agenti patogeni, normalmente rimossi con la cottura (71).

Sebbene le diete a base di carne cruda possano offrire ai cani alte quantità di proteine, tendono ad essere ricche di grassi animali che rendono i loro cappotti lucenti ma potrebbero mascherare la comparsa di altre carenze nutrizionali che possono richiedere del tempo per manifestarsi. La sola carne è una scarsa fonte di alcuni nutrienti vitali che i cani devono prosperare come calcio e vitamina D e non ci sono prove che l'alimentazione di carne cruda contro cotta conferisca vantaggi. La maggior parte degli organi di regolamentazione ufficiale consiglia di non alimentare RAW a causa di problemi di sicurezza in materia di alimentazione, questo include il PDSA, la sanità pubblica, l'Inghilterra, la BVA, il British Medical Journal e vari altri.

Dal punto di vista evolutivo, la cucina di cibo ha ridotto notevolmente i tassi di malattia di origine alimentare nell'uomo e gli stessi principi si applicano ai cani. Alcuni studi mostrano persino che la digeribilità di alcuni ingredienti migliora quando gli ingredienti vengono cotti piuttosto che alimentati a cani crudi.

Riferimenti

 * Dati sul file

  1. Buff P.R., Carter R.A., Bauer J.E., Kersey J.N. (2014) Alimenti naturali per animali domestici: una revisione delle diete naturali e il loro impatto sulla fisiologia canina e felina. J. Anim. Sci .; 92: 3781–3791. doi: 10.2527/jas.2014-7789
  2. Axelsson E., Ratnakumar A., ​​Arendt M.L., Maqbool K., Webster M.T., Perloski M., Liberg O., Arnemo J.M., Hedhammar A., ​​Lindblad-Toh K. (2013) La firma genomica del domesticazione per cani rivela l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per l'adattamento per Una dieta ricca di amido. Natura; 495: 360–364. doi: 10.1038/natura11837
  3. The European Pet Food Industry (FEDIAF) Nutrition [consultato il 3 giugno 2021] Disponibile online: http://www.fediaf.org/self-regulation/nutrition/
  4. Gentle World Good Nutrition for Healthy Vegan Dogs [Accesso il 3 giugno 2021] Disponibile online: http://www.webcitation.org/6ineizmnq
  5. Peden J. (1999) Cati vegetariani e cani. 3a ed. Portanti di una nuova era; Troy, MT, USA
  6. SEMP P.-G. (2014) tesi di master. Università veterinaria di Vienna; Vienna, Austria: nutrizione vegana di cani e gatti
  7. Brown W.Y., Vanselow B.A., Redman A.J., Pluske J.R. (2009) Una dieta sperimentale senza carne ha mantenuto caratteristiche ematologiche nei cani da slitta. Br. J. Nutr .; 102: 1318–1323. doi: 10.1017/s0007114509389254
  8. Persone per il trattamento etico degli animali (PETA) Dog Health Survey. [Accesso il 3 giugno 2021]
  9. Marks S.L., Rankin S.C., Byrne B.A., Weese J.S. (2011) Batteri enteopatogeni in cani e gatti: diagnosi, epidemologia, trattamento e controllo. J. Vet. Stagista. Med.; 25: 1195–1208. doi:
  10. Carrión P.A., Thompson L.J., Motarjemi Y., Lelieveld H., (2014) Gestione della sicurezza alimentare: una guida pratica per l'industria alimentare. Academic Press; Londra, Regno Unito:. pp. 379–395
  11. Knight, A. e Leitsberger, M. (2016) Diete vegetariane contro a base di carne per animali da compagnia. Animali 6, 57.
  12. Boyer C.I., Jr., Andrews E.J., Delahunta A., Bache C.A., Gutenman W.H., Lisk D.J. (1978) Accumulo di mercurio e selenio nei tessuti di gattini alimentati con cibo per gatti commerciali. Cornell Vet .; 68: 365–374.
  13. Anonimo. Il cibo per cani del tuo animale domestico potrebbe essere pericoloso. [Accesso l'8 dicembre 2014] Disponibile online: http://www.wavy.com/global/story.asp?s=1018127&nav=23iict4s.
  14. Porecca K. (1995) Lettera personale a James Peden Re: Intervista all'Università della California (Davis), alla North Carolina State University e all'Università di Guelph Ricercatori che studiano la connessione tra cardiomiopatia dilatata e dieta
  15. Perry T. Cosa c'è veramente per cena? [Accesso il 7 luglio 2016] Disponibile online: http://www.webcitation.org/6ipel5yvr.
  16. https://www.bordercolliefanclub.com/bramble-the-vegan-dog-lives-to-189-years/
  17. https://aminoapps.com/c/vegan/page/blog/vegan-dog-lives-to-27-years-of-age/N4ai_MuaRE5qNoYVN1DN85ap0GVjz3j
  18. https://v-dog.com/blogs/v-dog-blog/vegan-diets-for-dogs-what-about-longevity
  19. https://www.fediaf.org/39-prepared-pet-foods/80-understanding-labels.html
  20. https://vetnutrition.tufts.edu/2016/07/vegan-dogs-a-healthy-lifestyle-or-going-against-nature/
  21. https://www.petmd.com/dog/nutrition/7-interesting-facts-about-your-dogs-digestive-system
  22. http://www.vivo.colostate.edu/hbooks/pathphys/digestion/pregastric/dogpage.html
  23. Félix AP, Zanatta CP, Brito CB, et al. (2013) Digeribilità e energia metabolizzabile di soia grezzi fabbricati con diversi trattamenti di lavorazione e alimentati a cani e cuccioli adulti. J Anim Sci; 91: 2794–2801.
  24. Carciofi A, De-Oliviera L, Valério A, et al. (2009) Confronto di semi di soia micronizzati con fonti proteiche comuni nelle diete a secco per cani e gatti. Anim Feed Sci Technol; 151: 251–260.
  25. Yamka R, Kitts S, Harmon D. (2005) Valutazione di fagioli a basso contenuto di soia a basso contenuto di oligosaccaride e a basso contenuto di oligosaccaride in cibi canini. Anim Feed Sci Technol; 120: 79–91.
  26. Hill D. (2004) Proteine ​​alternative nella nutrizione animale compagna, nei procedimenti. Pet Food Assoc Canada Fall Conf; 1–12
  27. Zowinkel ha, tryfonidou ma. (2002) Metabolismo della vitamina D3 nei cani. Mol Cell Endocrinol; 197: 23–33.
  28. Boland R, Skliar M, Curino A, et al. (2003) composti di vitamina D nelle piante. Plant Sci; 164: 357–369.
  29. Jäpelt RB, Jakobsen J. (2013) Vitamina D nelle piante: una revisione di occorrenze, analisi e biosintesi. Front Plant Sci; 4: 136
  30. Knight, A. e Leitsberger, M. (2016). Diete vegetariane contro a base di carne per animali da compagnia. Animali 6, 57.
  31. Dodd SAS, Adolphe JL, Verbrugghe A. (2018) Diete a base vegetale per cani. J Am Vet Med Assoc. 1 dicembre; 253 (11): 1425-1432. doi: 10.2460/javma.253.11.1425. PMID: 30451617.
  32. https://www.petmd.com/dog/wellness/evr_dg_how_long_do_dogs_live [consultato il 2 giugno 2021]
  33. https://www.utep.edu/leb/pleistnm/stuff/stuff2.htm [consultato il 2 giugno 2021]
  34. M S Martins, N K Sakomura, D F Souza, F O R Filho, M O S Gomes, R S Vasconcellos, A C Carciofi (2014) Il lievito del birra 948-57. doi: 10.1111/jpn.12145.
  35. Christina Golder, James L Weemhoff, Dennis E Jewell (2020) i gatti hanno aumentato la digeribilità delle proteine ​​rispetto ai cani e migliorano la loro capacità di assorbire le proteine ​​mentre l'assunzione di proteine ​​alimentari si sposta da fonti animali a vegetali 24; 10 (3): 541. doi: 10.3390/ani10030541.
  36. Henkel J. (2000) Soia. Affermazioni di salute per proteine ​​di soia, domande su altri componenti. Consumo FDA; 34 (3): 13–15,18–20.
  37. Yalçin, Sakine & Erol, H & Özsoy, Bülent e Onbaşılar, I. (2008) Effetti dell'uso del lievito di birra secchi nelle diete sulle prestazioni, tratti delle uova e parametri di sangue nelle quaglie. Animale: un giornale internazionale di bioscienze degli animali. 2. 1780-5. 10.1017/S1751731108003170.
  38. Rosser EJ (1993) Diagnosi di allergia alimentare nei cani. Journal of American Veterinary Medical Association; 203 (2): 259-262.
  39. Mueller RS, Olivry T, Prélaud P. (2016) Argomento di valutazione critica sulle reazioni alimentari avverse degli animali da compagnia: fonti di allergeni alimentari comuni in cani e gatti. BMC Vet Res.12: 9. Pubblicato il 12 gennaio 2016. doi: 10.1186/s12917-016-0633-8
  40. https://www.kentlive.news/whats-on/shopping/salmonella-fears-spark-urgent-recall-4328262
  41. https://www.food.gov.uk/news-alerts/alert/fsa-prin-31-2020
  42. L. Martinez-Anton, M. Marenda, S.M. Firestone, R.N. Bushell, G. Child, A.I. Hamilton, S.N. Long, M.A.R. Le Chevoir (2018) Indagine sul ruolo dell'infezione da Campylobacter nella sospetta poliradiculoneurite nel cane
  43. https://www.foodsafetynews.com/2018/10/four-stec-infections-one-person-dead-after-exposure-to-raw-pet-food/
  44. https://www.theguardian.com/science/2018/jan/12/scientists-criticise-trend-for-raw-meat-pet-food-after-analysis-finds-pathogens
  45. https://news.cancerresearchuk.org/2015/10/26/processed-meat-and-cancer-what-you-need-to-know/
  46. D.F. Merlo, L. Rossi, C. Pellegrino, M. Ceppi, U. Cardellino, C. Capurro, A. Ratto, P.L. Sambucco, V. Sestito, G. Tanara, V. Bocchini (2008) Incidenza del cancro nei cani da compagnia: risultati del registro dei tumori animali di Genova, Italia
    https://doi.org/10.1111/j.1939-1676.2008.0133.x, Journal of Veterinary Internal Medicine
  47. https://www.pfma.org.uk/_assets/docs/White%20Papers/PFMA-Obesity-Report-2019.pdf
  48. https://www.pfma.org.uk/grain-free-factsheet
  49. https://fediaf.org/images/FEDIAF_Nutritional_Guidelines_2020_20200917.pdf
  50. https://www.ksvdl.org/resources/documents/dcm-forum/Confidential-Abstract-for-release-October-14-2020-Final.pdf
  51. https://www.ksvdl.org/resources/documents/dcm-forum/DCM-Forum-SolomonOpening-Remarks.pdf
  52. https://stpetersbark.com/finally-theres-no-evidence-linking-grain-free-diets-and-non-hereditary-heart-conditions-in-dogs/
  53. Okin GS (2017) Impatti ambientali del consumo di cibo da parte di cani e gatti. PLOS ONE 12 (8): E0181301. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0181301
  54. Dodd, S., et al. La percezione della salute dei cani nordamericani ha alimentato le diete a base di carne o vegetale. Ricerca in scienze veterinarie, volume 149, 2022, pagine 36-46, ISSN 0034-5288. https://doi.org/10.1016/j.rvsc.2022.06.002.
  55. Knight A, Huang E, Rai N, Brown H (2022) VEGAN rispetto al cibo per cani a base di carne: indicatori di salute riportati da Guardian. PLoS One 17 (4): E0265662. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0265662
  56. Vale RJD, Vale B. È ora di mangiare il cane?: La vera guida alla vita sostenibile: Tamigi e Hudson; 2009.
  57. https://www.andrewknight.info/wp-content/uploads/2022/09/Lawton-New-Sci-2022-09-24.pdf
  58. Pedrinelli V, Teixeira FA, Queiroz MR, Brunetto MA. Impatto ambientale delle diete per cani e gatti. Rapporti scientifici. 2022; 12 (1): 18510.
  59. Mike Davies. Benefici per la salute segnalati di un cibo per cani vegani-un sondaggio di tipo Likert Scale di 100 Guardiani. Archivi di ricerca clinica e biomedica 6 (2022): 889-905.
  60. Davies, M., Alborough, R., Jones, L. et al. Analisi minerale di alimenti completi per cani e gatti nel Regno Unito e conformità alle linee guida europee. Sci Rep 7, 17107 (2017). https://doi.org/10.1038/s41598-017-17159-7
  61. Contreras-Aguilar MD, Tecles F, Martínez-Subiela S, Escribano D, Bernal LJ, Cerón JJ. Rilevazione e misurazione dell'alfa-amilasi nella saliva canina e cambiamenti dopo un'attivazione simpatica indotta sperimentalmente. BMC Vet Res. 22 agosto 2017; 13 (1): 266. doi: 10.1186/s12917-017-1191-4. PMID: 28830550; PMCID: PMC5568211.
  62. Ballard FJ. Utilizzo del glucosio nel fegato di mammifero. Comp Biochem Physiol. 1965 Mar; 14: 437-43. doi: 10.1016/0010-406x (65) 90218-5. PMID: 14314983.
  63. Kanazawa H. Struttura fine della papille gustative canine con particolare riferimento alle funzioni delle cellule gustative. Arch Histol Cytol. 1993 dic; 56 (5): 533-48. doi: 10.1679/aohc.56.533. PMID: 8129987.
  64. Ingenpaß L, Abd El-Wahab A, Ullrich C, Kölln M, Ahmed MFE, et al. (2021) produzione di azoto nell'ambiente urbano usando una dieta canina vegetariana. PLoS One 16 (9): E0257364. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0257364
  65. C. L. Cargo-From, A. K. Shoveller, M. Z. Fan, 227 apparente e vera digeribilità dei minerali in alimenti per cani per cani per adulti a base di animali e verdure, Journal of Animal Science, Volume 95, Issue Suppl_4, Agosto 2017, pagina 112, https: // doi.org/10.2527/asasann.2017.227
  66. Venturini, KS, Sarcinelli, MF, Baller, MA, Putarov, TC, Malheiros, EB, CARCIOFI, AC. Tratti di lavorazione e digeribilità degli alimenti per cani estrusi con concentrato di proteine ​​di soia. J Anim Physiol Anim Nutr. 2018; 102: 1077– 1087. https://doi.org/10.1111/jpn.12894
  67. R. C. Hill, C. F. Burrows, G. W. Ellison, J. E. Bauer, L'effetto della proteina vegetale texturizzata dalla soia sulla digeribilità dei nutrienti rispetto alla carne di manzo nei cani cannulati, Journal of Animal Science, Volume 79, Numero 8, Agosto 2001, pagine 2162-2171, Https : //doi.org/10.2527/2001.7982162x
  68. Carciofi, A.C., Takakura, F.S., De-Oliveira, L.D., Teshima, E., Jeremias, J.T., Brunetto, M.A. e Prada, .f. (2008), Effetti di sei fonti di carboidrati sulla digeribilità della dieta per cani e sulla risposta al glucosio e all'insulina post-premiaria. Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition, 92: 326-336. https://doi.org/10.1111/j.1439-0396.2007.00794.x
  69. Julia Guazzelli Pezzali, Charles Gregory Aldrich, Effetto di antichi grani e fonti di carboidrati senza cere https://doi.org/10.1093/jas/skz237
  70. https://www.petfoodindustry.com/articles/11862-fda-ends-dcm-updates-no-causality-data-with-dog-foods
  71. https://www.bmj.com/company/newsroom/high-levels-of-potentially-harmful-bacteria-found-in-raw-meat-dog-food-products/
  72. Linde A, Lahiff M, Krantz A, Sharp N, Ng TT, Melgarejo T. I cani domestici mantengono risultati clinici, nutrizionali ed ematologici positivi quando nutrivano una dieta commerciale a base vegetale per un anno. Biorxiv. 2023: 2023.02.18.525405.
Vedere altre domande