A group of sled racing huskies fed either a plant or meat-based diet had no significant difference in their haematological parameters, clinical health assessments or performance characteristics. 

The study, which was run as a 16-week controlled experiment, found that a meat-free diet maintained haematological characteristics in sprint-racing Siberian huskies. Twelve sprint-racing Siberian huskies were fed either a commercial diet recommended for active dogs, or a meat-free diet formulated to the same nutrient specifications. The commercial diet contained 43% ingredients of poultry protein origin, whereas soybean protein made up 43% of the meat-free diet.

Dogs were fed these diets as their sole nutrient intake for 16 weeks, including 10 weeks of competitive racing. Blood samples were collected at weeks 0, 3, 8 and 16, and veterinary health checks were conducted at weeks 0, 8 and 16. Haematology results for all dogs, irrespective of diet, were within normal range throughout the study and the consulting veterinary surgeon assessed all dogs to be in excellent physical condition.

Pre-race training started with the onset of lower temperature weather in April, and involved dogs pulling heavily laden carts at low speeds. The final two weeks of this period of training were included in the experiment, during which the dogs endured seven training runs that were 6km long at an average speed of 12 km/h. The following ten weeks involved competitive racing in addition to the training runs which continued three-four times per/week. The heavily weighted carts were replaced with lighter-weight ones, and the training runs became more rapid (20 km/h) and of longer duration (6–10 km runs).

No dogs in the study developed anaemia. On the contrary, erythrocyte counts and Hb values increased significantly over time (P < 0.01) in both groups of dogs. As the meat-free diet had not been produced previously, an additional feeding trial was conducted to determine digestibility coefficients of the experimental plant-based diet. For this, eight dogs of mixed breeds were randomly selected and following an adaptation period, the plant-based diet was fed solely for 12 days and all faeces produced during the final 4 days were collected and analysed total-tract apparent digestibility.

Unlike obligate carnivores, dogs can synthesise nutrients such as taurine and Vitamin A and so the authors of the study hypothesised that dogs could thrive on a diet based solely on plant ingredients. Commercial dry foods typically contain a high proportion of plant-based ingredients so it was considered a small step to exclude the meat content all together and replace this with plant-proteins. Conceptually however it seems to be a big step in the mind of  dog owners, who often perceive that meat is a requirement in a healthy dog's diet. It is for this reason the authors chose to enrol sprint racing huskies who are under great physical strain, to challenge the notion that meat is an essential nutrient for dogs. 

The findings showing clinical and performance equivalence between the plant and meat-based fet dogs pave the way for commercial pet food manufacturers to produce nutritionally adequate vegan diets for dogs.

References 

Brown, W.Y., Vanselow, B.A., Redman, A.J. and Pluske, J.R., 2009. An experimental meat-free diet maintained haematological characteristics in sprint-racing sled dogs. British journal of nutrition, 102(9), pp.1318-1323. 

FAQ

Ma i cani non sono carnivori?

I cani sono in effetti onnivori nutrizionali, come dimostrato da uno studio scientifico robusto pubblicato sulla ripensabile rivista Nature (1,2) in cui è stato dimostrato che hanno 30 copie del gene AMY2B responsabile degli alimenti a base vegetale.

Hanno anche evoluto intestini relativamente lunghi (21) (quasi quanto gli esseri umani) e superfici relativamente piatte sui loro molari (31, 22) che usano per digerire e masticare una gamma di alimenti.

L'idea sbagliata comune secondo cui i cani sono carnivori probabilmente derivano dal fatto che sono classificati nell'ordine carnivora, ma lo sono anche molte altre specie come orsi, puzzole, corpoli che sono onnivori e persino il panda gigante che prospera con una dieta a base vegetale ( 20).

La proteina vegetale è digeribile ai cani?

Assolutamente sì, gli studi che hanno esaminato la quantità di proteine ​​che possono assorbire da cibi a base di piante e a base di funghi come la soia e il lievito hanno dimostrato oltre il 75% di digeribilità che è alla pari con cibi a base di carne (23, 24, 34, 35 e 25).

Entrambe queste fonti proteiche contengono anche tutti e 10 gli aminoacidi essenziali (36, 37) che i cani devono prosperare.

Non c'è troppa fibra negli alimenti a base vegetale?

La quantità media di fibre in una dieta commerciale per alimenti per cani è compresa tra il 2-4%. La ricetta a potenza vegetale di Omni ha un contenuto di fibre del 3% che è alla pari con diete a base di carne.

Nel nostro sondaggio con oltre 200 proprietari di cani, il 100% ha riferito che la coerenza delle feci del loro cane era "normale" o "perfetta" e non c'erano segnalazioni di sconvolgimenti digestivi (dati in archivio).

Posso mescolare Omni con altre diete a base di carne?

Siamo orgogliosi che le nostre ricette siano nutrizionalmente complete e quindi includono tutto ciò che il tuo cane ha bisogno per prosperare. Ciò significa che Omni può essere alimentato come unica razione. Supportiamo anche pienamente un "approccio flessibile" come pranzi senza carne o usando Omni come mixer.

Ogni piccolo aiuta a portare alcuni dei benefici per la salute e l'ambiente della potenza vegetale ai tempi dei pasti. Mescolare omni con carne/pesce aiuterà ad aggiungere varietà alla dieta del tuo cane, aggiungendo ingredienti sani con un'impronta di carbonio relativamente bassa.

Il cibo a base vegetale può fornire gli acidi grassi essenziali di cui i cani hanno bisogno?

Tutti i grassi e gli oli essenziali di cui i cani hanno bisogno, tra cui gli omegas 3 e 6 si trovano in una varietà di cibi a base di carne e vegetale (31, 28).

La ricetta di Omni è ricca di fonti a base vegetale di questi nutrienti in modo che il tuo cane otterrà tutti gli elementi essenziali di cui hanno bisogno.

Sento molto sull'alimentazione di carne cruda, non è meglio?

Nutrire carne cruda ai cani è diventata una tendenza molto popolare negli ultimi anni, ma la maggior parte dei veterinari avvertirà da questa pratica. Questo perché il processo di cottura è fondamentale per aiutare a uccidere batteri pericolosi come E coli, Salmonella e Campylobacter (9) che hanno reso necessaria diversi richiami di cibo dal mercato e causato gravi malattie e persino morte sia nei cani che nei loro proprietari (40, 41 , E 42).

Ci sono anche diversi vermi e parassiti che vengono uccisi solo quando la carne cruda viene cotta. I cani sono cani, non lupi e grazie alla loro addomesticamento per migliaia di anni, per fortuna non hanno bisogno di cacciare per ottenere la loro grub né hanno bisogno di mangiare carne cruda, non vale solo il rischio.

Riferimenti

1. Buff P.R., Carter R.A., Bauer J.E., Kersey J.N. (2014) Alimenti naturali per animali domestici: una revisione delle diete naturali e il loro impatto sulla fisiologia canina e felina. J. Anim. Sci .; 92: 3781–3791. doi: 10.2527/jas.2014-7789


2. Axelsson E., Ratnakumar A., ​​Arendt M.L., Maqbool K., Webster M.T., Perloski M., Liberg O., Arnemo J.M., Hedhammar A., ​​Lindblad-Toh K. (2013) La firma genomica del dogesticazione per cani rivela Adattamento a una dieta ricca di amido. Natura; 495: 360–364. doi: 10.1038/natura11837


3. The European Pet Food Industry (FEDIAF) Nutrition [consultato il 3 giugno 2021] Disponibile online: http://www.fediaf.org/self-regulation/nutrition/


4. Gentle World Good Nutrition for Healthy Vegan Dogs [consultato il 3 giugno 2021] Disponibile online: http://www.webcitation.org/6ineizmnq


5. Peden J. (1999) Cati vegetariani e cani. 3a ed. Portanti di una nuova era; Troy, MT, USA


6. SEMP P.-G. (2014) tesi di master. Università veterinaria di Vienna; Vienna, Austria: nutrizione vegana di cani e gatti


7. Brown W.Y., Vanselow B.A., Redman A.J., Pluske J.R. (2009) Una dieta sperimentale senza carne ha mantenuto le caratteristiche ematologiche nei cani da slitta a scatto di sprint. Br. J. Nutr .; 102: 1318–1323. doi: 10.1017/s0007114509389254


8. Persone per il trattamento etico degli animali (PETA) Dog Health Survey. [Accesso il 3 giugno 2021]


9. Marks S.L., Rankin S.C., Byrne B.A., Weese J.S. (2011) Batteri enteopatogeni in cani e gatti: diagnosi, epidemologia, trattamento e controllo. J. Vet. Stagista. Med.; 25: 1195–1208. doi:


10. Carrión P.A., Thompson L.J., Motarjemi Y., Lelieveld H., (2014) Gestione della sicurezza alimentare: una guida pratica per l'industria alimentare. Academic Press; Londra, Regno Unito:. pp. 379–395


11. Knight, A. e Leitsberger, M. (2016) Diete vegetariane contro a base di carne per animali da compagnia. Animali 6, 57.


12. Boyer C.I., Jr., Andrews E.J., Delahunta A., Bache C.A., Gutenman W.H., Lisk D.J. (1978) Accumulo di mercurio e selenio nei tessuti di gattini alimentati con cibo per gatti commerciali. Cornell Vet .; 68: 365–374.


13. Anonimo. Il cibo per cani del tuo animale domestico potrebbe essere pericoloso. [Accesso l'8 dicembre 2014] Disponibile online: http://www.wavy.com/global/story.asp?s=1018127&nav=23iict4s.


14. Porecca K. (1995) Lettera personale a James Peden Re: Intervista dell'Università della California (Davis), della North Carolina State University e dei ricercatori dell'Università di Guelph che studiano la connessione tra cardiomiopatia e dieta dilatata


15. Perry T. Cosa c'è veramente per cena? [Accesso il 7 luglio 2016] Disponibile online: http://www.webcitation.org/6ipel5yvr.


16. https://www.bordercolliefanclub.com/bramble-the-vegan-dog-lives-to-189 anni/


17. https://aminoapps.com/c/vegan/page/blog/vegan-dog-lives-to-27 annis-of-age/n4ai_muare5qnoyvn1dn85ap0gvjz3j


18. https://v-dog.com/blogs/v-dog-blog/vegan-diets-for-dogs-what-about-longevity


19. https://www.fediaf.org/39-prepated-pet-foods/80-understanding-labels.html


20. https://vetnutrition.tufts.edu/2016/07/vegan-dogs-a-healthy-lifestyle-or-growing-against-nature/

21. https://www.petmd.com/dog/nutrition/7-interesting-facts-about-your-dogs-digestive system

22. http://www.vivo.colostate.edu/hbooks/Pathphys/digestion/pregastric/dogpage.html

23. Félix AP, Zanatta CP, Brito CB, et al. (2013) Digeribilità e energia metabolizzabile di soia grezzi fabbricati con diversi trattamenti di lavorazione e alimentati a cani e cuccioli adulti. J Anim Sci; 91: 2794–2801.


24. Carciofi A, De-Oliviera L, Valério A, et al. (2009) Confronto di semi di soia micronizzati con fonti proteiche comuni nelle diete a secco per cani e gatti. Anim Feed Sci Technol; 151: 251–260.

25. Yamka R, Kitts S, Harmon D. (2005) Valutazione di fagioli a basso contenuto di soia a basso contenuto di oligosaccaride e a basso contenuto di oligosaccaride in cibi canini. Anim Feed Sci Technol; 120: 79–91.

26. Hill D. (2004) Proteine ​​alternative nella nutrizione animale compagna, nei procedimenti. Pet Food Assoc Canada Fall Conf; 1–12

28. HAZEWINKEL HA, Tryfonidou MA. (2002) Metabolismo della vitamina D3 nei cani. Mol Cell Endocrinol; 197: 23–33.
Boland R, Skliar M, Curino A, et al. (2003) composti di vitamina D nelle piante. Plant Sci; 164: 357–369.

29. Jäpelt RB, Jakobsen J. (2013) Vitamina D nelle piante: una revisione di occorrenze, analisi e biosintesi. Front Plant Sci; 4: 136

30. Knight, A. e Leitsberger, M. (2016). Diete vegetariane contro a base di carne per animali da compagnia. Animali 6, 57.

31. Dodd SAS, Adolphe JL, Verbrugghe A. (2018) Diete a base vegetale per cani. J Am Vet Med Assoc. 1 dicembre; 253 (11): 1425-1432. doi: 10.2460/javma.253.11.1425. PMID: 30451617.

32. https://www.petmd.com/dog/wellness/evr_dg_how_long_do_dogs_live [consultato il 2 giugno 2021]

33. https://www.utep.edu/leb/pleistnm/stuff/stuff2.htm [consultato il 2 giugno 2021]

34. M S Martins, N K Sakomura, D F Souza, F O R Filho, M O S Gomes, R S Vasconcellos, A C Carciofi (2014) Brewer's Brewer's Lievizio e lievito di canna da zucchero come fonti proteiche per cani, J Anim Physiol Anim Nutr (Berl) 2014 Ott; 98 (5 ): 948-57. doi: 10.1111/jpn.12145.

35. Christina Golder, James L Weemhoff, Dennis e Jewell (2020) i gatti hanno aumentato la digeribilità delle proteine ​​rispetto ai cani e migliorano la loro capacità di assorbire le proteine ​​poiché l'assunzione di proteine ​​alimentari si sposta da fonti animali a vegetali 24; 10 (3): 541. doi: 10.3390/ani10030541.

36. Henkel J. (2000) Soia. Affermazioni di salute per proteine ​​di soia, domande su altri componenti. Consumo FDA; 34 (3): 13–15,18–20.

37. Yalçin, Sakine & Erol, H & Özsoy, Bülent e Onbaşılar, I. (2008) Effetti dell'uso del lievito di birra secchi nelle diete sulle prestazioni, tratti delle uova e parametri sanguigni nelle quaglie. Animale: un giornale internazionale di bioscienze degli animali. 2. 1780-5. 10.1017/S1751731108003170.

38. Rosser EJ (1993) Diagnosi di allergia alimentare nei cani. Journal of American Veterinary Medical Association; 203 (2): 259-262.

39. Mueller RS, Olivry T, Prélaud P. (2016) Argomento valutato in modo critico sulle reazioni alimentari avverse degli animali da compagnia: fonti di allergeni alimentari comuni in cani e gatti. BMC Vet Res.12: 9. Pubblicato il 12 gennaio 2016. doi: 10.1186/s12917-016-0633-8

40. https://www.kentlive.news/whats-on/shopping/salmonella-fears-spark-urgent-recall-4328262

41. https://www.food.gov.uk/news-alerts/alert/fsa-prin-31-2020

42. L. Martinez-Anton, M. Marenda, S.M. Firestone, R.N. Bushell, G. Child, A.I. Hamilton, S.N. Long, M.A.R. Le Chevoir (2018) Indagine sul ruolo dell'infezione da Campylobacter nella sospetta poliradiculoneurite nel cane


43. https://www.foodsafetynews.com/2018/10/four-stec-infections-one-person-dead-after-exposure-to-raw-pet-food/

44. https://www.theguardian.com/science/2018/jan/12/scientists-criticise-rend-for-maw-meat-pet-food-after-analysis-finds-pathogens

45. https://news.cancerresearchuk.org/2015/10/26/processed-meat-and-cancer-what-you-need-to-kno

46. ​​D.F. Merlo, L. Rossi, C. Pellegrino, M. Ceppi, U. Cardellino, C. Capurro, A. Ratto, P.L. Sambucco, V. Sestito, G. Tanara, V. Bocchini (2008) Incidenza del cancro nei cani da compagnia: risultati del registro dei tumori animali di Genova, Italia
https://doi.org/10.1111/j.1939-1676.2008.0133.x, Journal of Veterinary Internal Medicine

47. https://www.pfma.org.uk/_assets/docs/white%20papers/pfma-obesity-report-2019.pdf

48. https://www.pfma.org.uk/Grain-Free-Factsheet

49. https://fediaf.org/images/fediaf_nutritional_guidelines_202020_20200917.pdf

50. https://www.ksvdl.org/resources/documents/dcm-forum/confidental-abstract-for-release-october-14-2020-final.pdf

51. https://www.ksvdl.org/resources/documents/dcm-forum/dcm-forum-solomonopening-remarks.pdf

52. https://stpetersbark.com/finally-theres-no-evidence-linking-grain-free-diets-and-non-hereditary-heart-conditions-in-dogs/

53. Okin GS (2017) Impatti ambientali del consumo di cibo da parte di cani e gatti. PLOS ONE 12 (8): E0181301. https://doi.org/10.1371/journal.pone.0181301

Vedere altre domande